Homepage di Italica: Italiano   Rai International

Feed RSS

Newsletter

Scrivici

Informazioni

Mappa del sito

Argomenti

A.S. Roma

Il sito ufficiale della Roma
Un sito dei tifosi

include_menu

A.S. Roma 2000-2001

Dopo un anno in cui la compagine ha riscosso risultati al di sotto delle sue aspirazioni a causa di un piazzamento in Champions League sfumato in extremis, la squadra di Capello tenta un imperioso riscatto. In formazione almeno 3 nuovi importanti acquisti. Samuel, coriaceo difensore del Boca Junior di Buenos Aires e della nazionale argentina, costo 35 miliardi,  Emerson, centrocampista della nazionale verde-oro, acquistato dal Bayer Leverkusen per 44 miliardi (a detta di Capello il migliore centrocampista del mondo) ma sopratutto Gabriel Batistuta, 31 anni, il principe dei realizzatori, passato dalla Fiorentina alla Roma per 70 miliardi. Oltre a questi tre rinforzi Capello ha voluto il francese ex Cagliari Jonathan Zebina, 22 anni, fisico imponente, centrale difensivo, poi il sudamericano Guigou, acquistato per 6 miliardi dal Nacional. In più è tornato Abel Balbo. Con Montella, Del Vecchio, Totti, Batistuta e Poggi la Roma sfodera un attacco con una rara potenza di fuoco.
Sono stati riscattati anche Lucenti dal Napoli, Quadrini dal Genoa e Colucci dal Bordeaux. Il tecnico inoltre conta sul pieno recupero di Marcos Assunçao. Il centrocampista brasiliano nella passata stagione non ha giocato con continuità a causa di un infortunio che lo ha privato della necessaria forma fisica. Come del resto il giovane Christian Zanetti che quest’anno tenta di riproporsi come valida pedina del centrocampo misurandosi con il suo rivale laziale Roberto Baronio, complementare per età e gioco. La Roma, sino al febbraio dell’annata 2000, è stata in corsa per Coppa Uefa e Campionato e solo il doppio incontro sfortunato con il Leeds e la sconfitta a Torino contro una Juventus in 10 ne ridimensionò il cammino. Si individuò la causa di quel cedimento nella rosa ristretta della squadra. Ora si è puntellata quella carenza con una squadra quantitativamente e qualitativamente fra le prime del mondo. Basti ricordare che tra i giallorossi giocano anche i brasiliani Aldair e Cafù, il campione del mondo e d’Europa Vincent Candela, il giovane talento nipponico Hide Nakata e i due "motorini" Di Francesco e Tommasi. Poche squadre al mondo possono rivaleggiare con la squadra di Capello e Sensi in quanto a parco giocatori. E' probabile quindi che nel campionato 2001 il derby capitolino non sarà concentrato in due partite ma caratterizzerà l’intero torneo.

A.S. Roma. Organico.

Portieri: Antonioli, Lupatelli, Blasi.
Difensori: Rinaldi, Mangone, Zebina, Samuel, Cafù, Aldair, Candela, Quadrini, Lucenti, Guigou, Panucci.
Centrocampisti: C. Zanetti, Di Francesco, Tommasi, Nakata, Emerson, Assuncao, Colucci.
Attaccanti: Poggi, Totti, Montella, Del Vecchio, Balbo, Batistuta.

logorai.gif (2283 byte)
trasp.gif (837 byte)

A.S. Roma 2000-2001

Dopo un anno in cui la compagine ha riscosso risultati al di sotto delle sue aspirazioni a causa di un piazzamento in Champions League sfumato in extremis, la squadra di Capello tenta un imperioso riscatto. In formazione almeno 3 nuovi importanti acquisti. Samuel, coriaceo difensore del Boca Junior di Buenos Aires e della nazionale argentina, costo 35 miliardi,  Emerson, centrocampista della nazionale verde-oro, acquistato dal Bayer Leverkusen per 44 miliardi (a detta di Capello il migliore centrocampista del mondo) ma sopratutto Gabriel Batistuta, 31 anni, il principe dei realizzatori, passato dalla Fiorentina alla Roma per 70 miliardi. Oltre a questi tre rinforzi Capello ha voluto il francese ex Cagliari Jonathan Zebina, 22 anni, fisico imponente, centrale difensivo, poi il sudamericano Guigou, acquistato per 6 miliardi dal Nacional. In più è tornato Abel Balbo. Con Montella, Del Vecchio, Totti, Batistuta e Poggi la Roma sfodera un attacco con una rara potenza di fuoco.
Sono stati riscattati anche Lucenti dal Napoli, Quadrini dal Genoa e Colucci dal Bordeaux. Il tecnico inoltre conta sul pieno recupero di Marcos Assunçao. Il centrocampista brasiliano nella passata stagione non ha giocato con continuità a causa di un infortunio che lo ha privato della necessaria forma fisica. Come del resto il giovane Christian Zanetti che quest’anno tenta di riproporsi come valida pedina del centrocampo misurandosi con il suo rivale laziale Roberto Baronio, complementare per età e gioco. La Roma, sino al febbraio dell’annata 2000, è stata in corsa per Coppa Uefa e Campionato e solo il doppio incontro sfortunato con il Leeds e la sconfitta a Torino contro una Juventus in 10 ne ridimensionò il cammino. Si individuò la causa di quel cedimento nella rosa ristretta della squadra. Ora si è puntellata quella carenza con una squadra quantitativamente e qualitativamente fra le prime del mondo. Basti ricordare che tra i giallorossi giocano anche i brasiliani Aldair e Cafù, il campione del mondo e d’Europa Vincent Candela, il giovane talento nipponico Hide Nakata e i due "motorini" Di Francesco e Tommasi. Poche squadre al mondo possono rivaleggiare con la squadra di Capello e Sensi in quanto a parco giocatori. E' probabile quindi che nel campionato 2001 il derby capitolino non sarà concentrato in due partite ma caratterizzerà l’intero torneo.

A.S. Roma. Organico.

Portieri: Antonioli, Lupatelli, Blasi.
Difensori: Rinaldi, Mangone, Zebina, Samuel, Cafù, Aldair, Candela, Quadrini, Lucenti, Guigou, Panucci.
Centrocampisti: C. Zanetti, Di Francesco, Tommasi, Nakata, Emerson, Assuncao, Colucci.
Attaccanti: Poggi, Totti, Montella, Del Vecchio, Balbo, Batistuta.

logorai.gif (2283 byte)
trasp.gif (837 byte)

Italica è una produzione Rai International. I materiali raccolti in questo sito sono protetti da copyright e sono presenti esclusivamente per motivi didattici