Rinascimento
Rinascimento
Annibale Bentivoglio
Segnala la pagina

Figlio di Anton Galeazzo Bentivoglio, dovette andare in esilio da Bologna, in seguito alla lotta antipapale del padre. Ritornò a Bologna nel 1438, aiutò la città nell'indipendenza dai Visconti: Niccolò Piccinini lo fece rinchiudere nella rocca di Varano presso Parma (1442), dove sarebbe stato condannato se non fosse stato liberato da Tideo e Galeazzo Marescotti. Annibale divenne il primo cittadino di Bologna, ma poi rimase vittima di un tradimento: fu pugnalato all'uscita di una chiesa in cui aveva fatto da padrino ad un battesimo dei Canetoli, il 24 giugno 1445.

Pubblicità
Pubblicità