La Canzone d'Autore Italiana
Umberto Bindi
La musica è finita
Segnala la pagina
(1967 - Bindi - Nisa - Califano)

Ecco, la musica è finita
Gli amici se ne vanno
Che inutile serata, amore mio
Nascondendo la malinconia
Sotto l'ombra di un sorriso

Ecco, la musica è finita
Gli amici se ne vanno
Che inutile serata, amore mio
Ho aspettato tanto per vederti
Ma non è servito a niente

Cosa non darei
Per stringerti a me
Cosa non farei
Perché questo amore
Diventi per te
Più forte che mai

Ecco, la musica è finita
Gli amici se ne vanno
E tu mi lasci solo
Più di prima
Un minuto è lungo da morire
Se non è vissuto insieme a te
Non buttiamo via così
La speranza di una vita d'amore

Ferito dalle feroci maldicenze sulla sua omosessualità che ne avevano funestato la partecipazione al Festival di Sanremo nel 1961, Bindi decide da allora in avanti di non concorrere più (tornerà a farlo solo nel 1996, con "Letti"), ma è diverse volte fra gli autori di brani concepiti per altri artisti. Scritta assieme a Franco Califano e Nicola Salerno, "La musica è finita" mostra come al solito eleganti reminiscenze classiche nell'impianto musicale, che ben si sposano a un testo intriso di malinconia. Magistralmente interpretata da Ornella Vanoni, che la inserirà stabilmente nel proprio repertorio, la canzone non conosce un grande successo all'epoca, ma si è nel tempo guadagnata un posto nella memoria collettiva. Piccola curiosità: ne esiste pure una versione in inglese, "Our Song", interpretata da quel Robert Plant che l'anno successivo entrerà a far parte d'una band destinata alla leggenda, i Led Zeppelin.
Pubblicità
Pubblicità